Le pubblicazioni

INIZIATIVE EDITORIALI

LA CASTELLANA GOLOSA
Alla luce dello straordinario interesse dimostrato dai visitatori per le cucine del castello, completamente arredate e dotate delle attrezzature originarie accumulate tra il XIV e il XVIII, Consolata Pralormo ha inaugurato una nuova collana di ricettari, pensati come veri “Quaderni di ricette”. I primi due volumi, introdotti dai golosi ricordi d’infanzia di Consolata Pralormo, raccolgono una selezione di ricette di famiglia e sono repliche anastatiche dei quaderni, scritti a mano, della nonna dei proprietari, amorevolmente conservati e sovente consultati per occasioni speciali o semplici riunioni familiari. Naturalmente accanto alle ricette c’è spazio per gli appunti della cuoca, che può annotare le preferenze dei propri ospiti!

IMG_0002Dolci: oltre 30 per tutte le stagioni e le occasioni, ricette semplici ma deliziose che hanno fatto la gioia degli occhi e del palato di 4 generazioni.

Il ricettario è temporaneamente esaurito.

 

 

 

 

 

IMG_0001Salati e Dolci: alle ricette dolci del primo volume, si sono aggiunte 30 ricette salati che richiamano i prodotti tipici di stagione.

Il ricettario si può acquistare nel bookshop del Castello oppure ordinandolo al numero 011.884870 o all’indirizzo info@castellodipralormo.com e può essere spedito, con addebito dei costi postali, o ritirato presso la sede torinese della Consolata Pralormo Design.

 

 

COLLANA DI PUBBLICAZIONI DEL CASTELLO
Consigli e ricette dedicati ai prodotti dell’orto, alle insalate e all’arte di trasformare gli avanzi in piatti sfiziosi.

orto di famiglia Fantasia in cucina...con gli avanzi insalata

 

Il parco goloso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I libri si possono acquistare nel bookshop del Castello oppure ordinandoli al numero 011.884870 o all’indirizzo info@castellodipralormo.com e possono essere spediti, con addebito dei costi postali, o ritirati presso la sede torinese della Consolata Pralormo Design.

IL BALLO DEL CONTE DI CONTE – 1861… QUELLA SERA SI CONSUMARONO PIU’ DI MILLE CANDELE…
Divertente volume editato nel 2011 in occasione della mostra CAVOUR GENIO SEDUTTORE GOURMET, ideata e organizzata da Consolata Pralormo Design. La mostra rievocava l’atmosfera risorgimentale attraverso un ricevimento del Conte di Cavour, una serata in un palazzo piemontese nei giorni entusiasmanti dell’Unità d’Italia. Il volume è il diario immaginario di un invitato al ricevimento, che racconta con dovizia di aneddoti e particolari la serata nel Palazzo del Conte di Cavour… “un gran movimento di carrozze si avvicendavano nella via e nell’atrio tutto illuminato a torce… i valletti in livrea schierati sullo scalone ad accogliere gli ospiti numerosi… più di mille… Che spettacolo! Guanti, cilindri, feluche allineati nel guardaroba… e poi che abiti…! Gioielli di famiglia… acconciature all’ultima moda di Parigi…, musica trascinante… Buffet grandiosissimi e accattivanti con piramidi di marron glacés, sculture di meringhette, cestini di croccante… Ospiti importanti calpestavano il parquet dello studio del Conte… quante decisioni difficili e sofferte avevano visto quelle pareti! Intorno a una tavola esclusiva, la delegazione francese ascoltava la regina del ballo… la Contessa di Castiglione… in abito bianco di seta e pizzo nero…, i suoi racconti su Costantino Nigra, Ambasciatore a Parigi…Nel salottino, il fruscio delle carte da gioco accompagnava alcuni ospiti fino alle quattro di mattina. Era l’alba e gli artigiani e i commercianti aprivano negozi e botteghe… un altro giorno!! Ma chi furono gli artefici di questo ricevimento? I cuochi con le loro ricette, i fornitori…, negozi e botteghe della Torino del 1861, capitale vivace e dinamica di un nuovo Regno… Era il 17 marzo del 1861!”

Il volume si può acquistare presso il bookshop del Castello oppure contattando il numero 011/884870 l’indirizzo email pralormo.design@libero.it. Potrà essere spedito con addebito dei costi di spedizione, o ritirato a Torino presso la sede della Consolata Pralormo Design.

IL CASTELLO DI PRALORMO E LA SUA STORIA
Un piccolo ma completo quaderno, curato da Filippo Beraudo di Pralormo, dedicato al Castello, alla Famiglia e al parco storico. Risalendo alle origini del luogo, l’attuale proprietario ne narra le vicende storiche ma anche il percorso di visita, le costanti necessità di manutenzione, la volontà di garantirne la fruizione e attraverso questa la conservazione. Attraverso documenti d’archivio e ricordi familiari, Filippo Pralormo ripercorre la storia della famiglia che dal 1680 abita e ama questa antica dimora.

Il volume si può acquistare presso il bookshop del Castello oppure contattando il numero 011/884870 l’indirizzo email info@castellodipralormo.com. Potrà essere spedito con addebito dei costi di spedizione, o ritirato a Torino presso la sede della Consolata Pralormo Design.

PRALORMO A TAVOLA
Segreti di cucina delle famiglie pralormesi
Ricette casalinghe semplici e gustose raccolte da Consolata Beraudo di Pralormo
Una delle iniziative del 2007 di Consolata Pralormo è stata la promozione di un ricettario che raduna i segreti di cucina della famiglie di Pralormo. L’iniziativa è finalizzata a raccogliere, attraverso la vendita del ricettario, i fondi per il restauro di una piccola chiesa situata all’inizio del paese. Consolata Pralormo ha raccolto più di cento ricette a lei inviate dalle famiglie del paese che testimoniano le tradizioni della cucina del territorio. Il ricettario ha riscosso notevole successo consentendo di restaurare la facciata della cappella dei SS. Sebastiano e Rocco.

Il ricettario è temporaneamente esaurito.

 

IL PIEMONTE MILITARE
Il Conte Filippo Beraudo di Pralormo ha promosso un progetto di ricerca a cura del Profesor Nicola Labanca sul Piemonte militare tra fascismo e Repubblica attraverso la vicenda e i diari di Emanuele Beraudo di Pralormo 1939-1950. La ricerca ha evidenziato la straordinaria importanza dei diari per gli studi storici e gli elementi di assoluta novità che apportano alla conoscenza di vicende importanti quali le campagne di guerra in Etiopia del 1941, la ricostruzione dell’Esercito negli anni 1944-45 e seguenti, i processi di epurazione riguardanti gli alti gradi militari, primo fra tutti il processo Graziani. La ricerca è stata arricchita da note introduttive che inquadrano storicamente il personaggio e l’ambiente militare del tempo e da note biografiche dei principali personaggi citati nei diari, oltre che da una meticolosa indicizzazione dei nomi di luogo e di persona, per permettere una più facile consultazione del vasto documento.

Il volume, fuori commercio, è stato distribuito gratuitamente nel corso del 2008 a biblioteche, dipartimenti universitari, enti, istituzioni civili e militare, studiosi in Italia ed all’estero. Informazioni: 011.884870 – info@castellodipralormo.com