I corsi: Ricamo Bandera

IL RICAMO BANDERA
E’ un ricamo piemontese che risale all’inizio del Settecento, quando la seconda dama reale, Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours, era salita al trono, dopo la morte del marito Carlo Emanuele II.
Gli aristocratici piemontesi, dovendo accogliere nelle proprie dimore la Reggente, avevano rivestito i damaschi e i velluti ormai logori delle poltroncine, dei sofà e dei letti a baldacchino, con una tela piemontese detta “bandera”. Si trattava di un cotone di colore bianco o ecrù a nido d’ape, alto circa 60 centimetri, su cui venivano ricamati motivi floreali, fregi e volute, e a volte favole mitologiche, tratti dall’architettura barocca. Il filo da ricamo era di lana sottile ritorta e comprendeva varie sfumature, con una particolare predilezione per le “nuances” dei rosa, dei blu savoia e dei verdi per gli ornati geometrici.
I mazzi di fiori presentavano accostamenti di diversi colori, con un’attenzione all’armonia dei toni. I punti utilizzati nel ricamo erano: il punto catenella, adoperato in special modo per le volute e i fregi e il punto lanciato e quello risparmiato, per i fiori.
Al Museo Civico di Torino è conservata una testiera per il letto proveniente dalle collezioni reali, che rappresenta la favola di Diana e Endimione e faceva forse parte della Venaria. Il laboratorio che l’aveva eseguito, era l’Opera della Provvidenza di Torino, che forniva la Casa Reale.
La tradizione del bandera non si era spenta nell’Ottocento e nel Novecento poichè veniva mantenuta viva da alcune nobildonne piemontesi per conservare questa sorta di “pittura ad ago” che è il ricamo bandera. Dagli anni’60 il bandera stava ormai scomparendo. CONSOLATA BERAUDO di PRALORMO ha quindi pensato di riproporlo rifacendosi strettamente alla tradizione, ai disegni ed agli antichi tessuti, preparando nuove ricamatrici al Castello di Pralormo, nella stessa zona del Piemonte dove veniva eseguito nel XVIII secolo e fondando nel 1992 la Scuola Italiana di Ricamo Bandera.

LA SCUOLA ITALIANA DI BANDERA di CONSOLATA BERAUDO di PRALORMO propone ricami bandera eseguiti sul tessuto di cotone color avorio, in un filato di lana ritorta, nei colori di tradizione settecentesca, ispirandosi ai modelli antichi tuttora esistenti in Piemonte.
SONO DISPONIBILI PROPOSTE DIVERSE:
1) ricami eseguiti per testiere di letti, copriletti, cuscini, poltrone, panchetti, di diverse misure, su ordinazione, in molte varianti di disegni e colori;
2) kit contenenti il tessuto già disegnato per un cuscino, i filati e le istruzioni per l’esecuzione;
3) kit contenenti un piccolo panchetto rotondo o rettangolare con fodera grezza da ricoprire con tessuto bandera da ricamare; il tessuto è fornito già disegnato, insieme con i filati e le istruzioni per l’esecuzione.

I NOSTRI CORSI
I corsi vengono organizzati in base alle richieste. Per le allieve sono disponibili corsi full-immersion di 5 ore da svolgersi in un’unica giornata o in due giorni, da sole con la ricamatrice.
CORSI DI RICAMO I° LIVELLO
Cinque ore. Conoscenza delle origini storiche del ricamo bandera, le tipologie dei tessuti utilizzati, il punto erba e il punto catenella applicato ai disegni barocchi piemontesi.
CORSI DI RICAMO II° LIVELLO
Cinque ore. Perfezionamento della tecnica del bandera, imparando il punto lanciato su telaio, indispensabile per l’esecuzione di soggetti floreali e per gli ornati del Barocco Piemontese.
CORSI DI RICAMO III° LIVELLO
Cinque ore. Perfezionamento applicato a ricami di frutta. Tecnica del punto lanciato ricamato a “tutto tondo” con sfumature.
CORSI DI RICAMO IV° LIVELLO
Cinque ore. esecuzione di una ghirlande con sette tipi di fiori e nastro tutto a punto lanciato. Si tratta di un ricamo di elevata difficoltà e con una tecnica particolare delle sfumature.
I corsi si tengono a Torino in via Bicocca, 9 – Tel. 011.884870

LEZIONI A TEMA
LE PIUME
Nei ricami antichi conservati negli archivi del Castello è stato riscoperto un nuovo tipo di punto che faceva parte del ricamo bandera. Questo punto è utilizzato per le piume, gli ornati e i nastri.
I TULIPANI
Tre disegni di diverse difficoltà e intonazioni di colori, da eseguire a punto lanciato, adattabili a cuscini, panchtti, paracamini.
BANDERA STORICO
Da un antico disegno del Castello di Pralormo un ricamo particolare con il fascino delle dimore storiche: un medaglione barocco con foglie e piume con all’interno un cestino fiorito.
LE ROSE
- mazzo di rose in un cestino barocco
- striscia-pannello con grappolo di rose e frutta trattenuto da un nastro incorniciato da un ornato con piume.
RICAMO BANDERA DEDICATO ALLE RESIDENZE SABAUDE
- Palazzina di Caccia di Stupinigi: ricamo policromo tratto dallo stipite di una finestra.
- Castello di Agliè: ricamo tratto da un affresco di un soffitto in cinque toni di blu Savoia
- Castello di Racconigi: ricamo tratto da particolare di affresco del salotto cinese

Qualora vengano esposti in mostra ricami tratti dai disegni del nostro archivio, vi è l’obbligo di citare nella didascalia la Scuola.

Le lezioni si tengono a Torino in via Bicocca, 9 – Tel. 011.884870